31/10/14

ORDINE IN CASA, SPAZIO E TEMPO PER LA VITA

Guida all'ordine: Il Bagno


Ciao!

eccoci qua con il primo post dedicato all’ordine stanza-per-stanza! Sostengo con fiducia l'adagio "c'è un posto per ogni cosa e ogni cosa ha il suo posto", perchè davvero se ci si ferma a progettare, guardare e inventare lo spazio, davvero si trova un posto per tutto.
Ho deciso di partire da una stanza, generalmente di piccole dimensioni, molto usata da tutti in famiglia, nella quale l’ottimizzazione dello spazio è un must: il bagno!

Se lo spazio è mini occorre guardare per benino come sfruttare al meglio le potenzialità del locale: pareti disponibili, altezze, nicchie, muretti ecc.., per allestire zone contenitive funzionali senza togliere lo stile e la comodità della fruizione dello spazio.


Veniamo nei dettagli!

Prima di cominciare il “repulisti” occorre verificare cosa deve contenere la stanza del bagno e in quali quantità, per cui si fa una bella lista “pratica” e “precisa” tipo questa:
  • Spugne (per il lavandino, bidet e accappatoi). 
  • Prodotti necessari in bagno, considerando una scorta minima: saponi (bidet e lavandino), carta igienica, set per la doccia/vasca (shampoo, balsamo, bagnoschiuma), fazzoletti di carta, spazzolini e dentifrici, deodoranti. 
  • Set per lei: creme (viso, corpo e mani), profumi, manicure, set per la depilazione, prodotti per i capelli, spazzole e cosmetici.
  • Set per lui: creme, profumi, prodotti per capelli (chi ne ha J), per la cura della barba (rasoi, schiume e dopobarba) e pettini.
  • Set per i bambini piccoli (detergenti, pannolini, creme varie)
  • Elementi decorativi.
Potrebbe sembrare banale fare una lista di questo tipo? Forse, perché in fondo sono tutte cose che si dà per scontato di trovare in bagno . . eppure. . al momento della sua progettazione non ci si pensa immediatamente, finché, dopo l’installazione dell’arredo, non si trova mai il posto per quello o quell’altro o per tenere un po’ di scorta di prodotti!!


Le zone strategiche per un arredo “fisso” contenitivo:
  • Sotto il lavandino, attrezzando un mobile lavabo con cassetti (inserendo divisori interni) e/o ante (con ripiani). 
  • Sopra il lavandino, utilizzando una specchiera contenitiva. 
  • Accanto al lavandino, scegliendo un arredo a colonna che può presentare vani a giorno e altri chiusi con ante. 
  • Sopra i sanitari, se le misure lo consentono è possibile installare mensole o contenitori a vista. 
  • Sotto la finestra, per esempio se c’è uno spazio rientrante (e che lo stesso non sia già occupato dal termosifone) è possibile mettere mensoline chiuse da ante su misura. 
  • Accanto e dentro la doccia. 
  • Fianco della vasca, se si sceglie un modello (o predisporre un progetto su misura) per allestire il fianco della vasca con un telaio in legno che preveda mensole e ripiani a vista. 
  • Nicchie e muretti presenti come parte integrante della forma nella stanza.

La scelta dell’arredo bagno dipenderà inoltre da diversi fattori:
  • Il numero dei componenti della famiglia (ognuno con le proprie esigenze!! J e quindi occorrerà tener conto anche di una scorta maggiore di prodotti) 
  • La dimensione della stanza 
  • La predisposizione di un doppio lavabo o di un lavabo solo 
  • La scelta di lavabi sospesi o a colonna o contenitivi 
  • La possibilità di avere in casa un'altra “utility room” in cui organizzare la scorta dei prodotti per le pulizie di casa 
  • La predisposizione di una doccia o di una vasca 
  • La collocazione del termo arredo 
  • La necessità di predisporre un vano per la lavatrice, se non è possibile collocarla in cucina o in garage o in un’altra stanza

Accanto alla scelta dell’arredo contentivo di tipo “fisso” c’è la scelta dei contenitori, portaoggetti, scatole & Co. (decidendo se tenerli a vista o meno) in cui riporre i prodotti o altri oggettini , in commercio se ne trovano di tante misure e materiali:
  • Plastica 
  • Tela e tessuto 
  • Nylon 
  • Fibre naturali 
  • Cartone 
  • Legno 
  • Vetro 
  • Ceramica

Oppure c’è l’alternativa DIY per farseli da sé con materiali di riciclo o riuso con le tecniche del crochet o del decoupage ecc…, inoltre, a seconda della dimensione dell’ambiente, sarà possibile anche scegliere di avere a portata di mano un carrellino o un portaoggetti su rotelle.

La scelta dipenderà molto dallo stile che si è scelto per l’arredo bagno e per il rivestimento a parete e a pavimento.


Il rivestimento può variare dalla ceramica, alla pietra, al parquet e dallo stucco, alle vernici lavabili.


Cosi come l’arredo bagno può essere in stile contemporaneo, classico, arte povera decorata a mano, fatto su misura, laccando o meno i mobili, lasciandoli grezzi ecc. . . inoltre si può scegliere un arredo bagno bianco, ma anche colorato, magari solo per qualche pezzo!

Inoltre è importante dare il proprio tocco di personalità e stile, attraverso la decorazione della stanza del bagno, con elementi sobri e scelti con cura: una pianta con un cachepot ricercato, dei quadretti, qualche candela, qualche oggetto particolare a cui si è affezionati!

Per questi oggetti è importante riservare un posto in un vano a giorno, in modo da poterli osservare quotidianamente e ricevere benessere alla loro vista!!

Se volete lasciare molti oggetti e prodotti a vista (anche per un discorso pratico e veloce di uso), scegliete con cura quelli che hanno una confezione particolare, esteticamente piacevole agli occhi, cestini graziosi, curati, mentre tenete nei vani chiusi (magari il mobile colonna accanto al lavandino), e alla portata quotidiana tutto il resto, definendo bene il “vano – scorta” (magari il sottolavabo).

Per chi colleziona profumi-mignon sarebbe ideale creare una bacheca ad hoc, senza intaccare una parte della specchiera comune!! :-) Sarà un angolino “profumoso” da completare con una piantina o un quadretto.

Detto tutto questo, avrete eliminato davvero tutto il superfluo che a volte può accumularsi anche in bagno e terrete solamente ciò che in effetti serve, la sensazione che si avrà sarà quella di libertà, leggerezza, fiducia, di fresca energia e questo nuovo sentimento vi spronerà ad andare avanti con il decluttering nelle stanze in cui ci sarà maggior resistenza a organizzare l’ambiente!!

E niente paura, assieme affronteremo una stanza alla volta, un’emozione alla volta!
Ecco alcune idee contenitive per il bagno  . . le foto sono tratte da pinterest e dal web.











19/10/14

A CHIARE LETTERE

E' una delle ultime tendenze del momento, forse per non restare senza parole o per dirla a chiare lettere . .di cosa sto parlando? e soprattutto cosa c'entra con la casa?
Si tratta del Lettering . . ovvero utilizzare le lettere come idea Home decor, sia per scrivere intere parole che da sole.
Ne esistono di tanti materiali, dal classico legno, cartone, metallo, alle idee D.I.Y. fatte in casa con il cordoncino o i tappi di sughero o con i fili e chiodi a muro! 
Le creazioni non mancano, basta solo scegliere dove collocarle e praticamente stanno bene ovunque, nell'ingresso, in camera, nello studio, in cucina, nel living . . insomma un angolino per una letterina si trova sempre in casa! 

Lettere da appoggiare o appendere poco importa, l'importante è dare un impronta della propria personalità attraverso un font!
E il design mica si poteva tirare indietro di fronte a questa vena creativa, per cui si trovano in giro, librerie, luci, tavolini, sedute e anche complementi d'arredo e carte da parati che nel loro mood contengono il gioco delle lettere.

Per cui quest'anno se volete giocare d'anticipo sui regali delle feste, pensate ad una bella letterina . . .  e non quella per Babbo Natale!!

Le foto sono tratte da pinterest e dal web

:-)






 

13/10/14

IL DESIGN . . HA L'ETA' DELLA PIETRA

Ciao!
Ero un pò indecisa sul titolo del post . . . se mettere la "a" con acca o senza . . erano entrambi divertenti giochi di parole, che mi piacciono tanto!
Mi piace un sacco scovare tra le marche principali produttrici di arredo o navigando nella rete, mobili, accessori e complementi che abbiano tutti un filo conduttore (infatti mi ispiro alle bellissime tendenze di Hearst Home e Cose di Casa, anche se con risultati un pò più modesti!! comunque ho citato alcune delle riviste che sono fonte di aggiornamenti sulle ultime novità del settore e che mi permettono di avere spunti nuovi per i post!)

Ecco quindi una carrellata di articoli che sono legati dallo stesso comun denominatore, la pietra! Facile usare questo materiale per la stanza del bagno o i rivestimenti (in commercio si trovano tanti articoli), un pò meno per altri oggetti si uso comune come pouf, lampade, orologi, portacandele, pannelli per librerie . . eppure . . . ! 
Certo la pietra è un materiale che ricorda la materia e la sensazione di freddo allo stesso tempo, per questo occorre saper bilanciare la sua caratteristica da "duro" con complementi morbidi e accoglienti (un bel tappeto di setole, tende d'arredo o divani imbottiti per esempio)
:-)

Le foto sono tratte da Pinterest e dal web



04/10/14

BLACK OR WHITE * PIED-DE-POULE



Dico la verità, fino a poco tempo fa il motivo del pied-du-poule lo snobbavo un po', non mi piaceva perché mi “sapeva” di vecchio, forse perché lo sempre visto abbinato a persone e accessori un po' attempati, accompagnati spesso da quel profumo stantio che fa molto “nonna di altri tempi”, dal sentore forte e che si mettono solo per certe occasioni! 

Poi la svolta!
 
Una sera una mia grande amica, sempre fashion e attenta al look, sfodera un paio di decolleté, a motivo pied-de-poule, abbinate ad una gonna nera, semplice con una canotta bianca un po più lavorata e per non essere troppo rigorosa, un giubbotto jeans dalla linea più sportiva. Fantastico!


Il pied-de-poule rivisitato in questo modo mi ha colpito e ora lo trovo davvero molto carino, inoltre l'accoppiata sempre vincente del bianco-e-nero, elegante e mai demodé, mi ha catturato e ho subito pensato agli interni di casa, agli accessori, ai tessuti, all'arredo e ho fatto un giro sul web, tra siti e blog, per riepilogare quanto c'è in circolazione con questo motivetto.
I tessuti con motivo pied de poule aiutano molto a vestire tutto ciò che riguarda le sedute (sedie, sofà, pouf ecc..) e gli accessori in stoffa, ma anche nella produzione della carta da parati trova spazio l'applicazione di questo motivo . . . ecco qualche idea!
Le foto sono tratte liberamente dal web.










 :-)
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...